PARADISMO

LA POLITICA ATTUALE

L'attuale classe politica è composta da uomini pronti a tutto pur di conservare i vantaggi della loro situazione, a costo di “voltare casacca” più volte durante la loro vita. E per conservare o conquistare una posizione, essi dicono generalmente ciò che la popolazione ha voglia di ascoltare. E’ così che nel mondo intero Hitler, Stalin e altri criminali sono stati eletti democraticamente, da popoli mantenuti nell'ignoranza e nella paura. Fortunatamente, grazie ad Internet, le persone sono più consapevoli di questo ingannevole stato di fatto e non è certo sorprendente notare che il tasso di astensioni alle elezioni sia in continuo aumento in tutti i Paesi più progrediti. Questo vuol dire che la gente non ha più fiducia negli uomini politici, come  è stato confermato da recenti sondaggi. E se essi non sono totalmente dei bugiardi, rimangono comunque delle persone incompetenti, perché governare significa prevedere ed essi non hanno previsto mai niente! Al contrario, hanno prodotto sofferenze, miserie, fame, crisi finanziarie, guerre.

 

Il popolo è stanco della falsa democrazia di cui si trova vittima e ha bisogno di altri metodi di governo, più adattabili alle esigenze della società del terzo millennio. Oggi, siamo al fallimento totale di questa  politica del potere, che spiana le strade all'egoismo dei grandi speculatori e il cui scopo è quello di sfruttare le finanze dei cittadini, rendendoli perennemente schiavi di un sistema economico repressivo. L'ingiustizia del debito pubblico, gli illeciti finanziamenti alle spese militari con il pretesto di proteggere la popolazione, la falsa ragione di un'etica medievale.

 

E poi, la strategia della paura: paura del nemico, delle altre culture, delle altre religioni, dell'ateismo, della scienza. Essa viene sostenuta dal potere delle grandi religioni e diffusa quotidianamente dagli organi d'informazione per controllare i popoli  e alimentare il potere, a prescindere da chi governa.

 

Tutto questo deve finire!

 

Perchè i governi non hanno saputo prevedere i grandi problemi dell'umanità?

 

Governare è prevedere, e tutti i grandi problemi che ora si pongono all'umanità provano che i governi non hanno saputo prevederli, e che non erano dunque in grado di governare. Non è un problema di persone, ma un problema di tecnica di scelta dei responsabili. È il sistema di scelta che non è buono. Le popolazioni subiscono le conseguenze dei loro errori, non stupisce che essi manifestino molta più diffidenza che fiducia.

 

Guerre, genocidi, sofferenze, crisi economiche, sono il risultato di politiche gestite da esperti che inevitabilmente hanno dimostrato con i fatti di non essere all'altezza. I saggi, più di chiunque altro, dovrebbero comporre il Governo Mondiale, ed è ciò che non è mai accaduto. L’esasperante e limitato nazionalismo non ha potuto prevedere i problemi connessi alla crisi finanziaria mondiale, ai conflitti presenti sul pianeta, ai drammi della fame nel mondo... Solo un Governo Mondiale può far fronte a questi problemi ricorrenti. Prima istituiremo questo Governo Mondiale, prima usciremo da questo stato di cose.

 

Un test per i politici

 

Il Movimento per il Paradismo si prefigge di cambiare la formula per eleggere i candidati. Si tratta di  sottoporre tutti i candidati a un rapido esame della scansione del cervello per conoscerne il livello di funzionalità o eventuali lesioni. Le tendenze psicopatiche, il giudizio alterato, lo squilibrio emozionale, una lesione cerebrale, il morbo di Alzheimer, l’abuso di droghe o alcool, l’incapacità di gestire lo stress, sono tutti squilibri che oggi possono essere individuati facilmente e di cui non devono essere affetti coloro che si presentano candidati per una carica pubblica.

 

Tutti coloro i quali si presentano per svolgere un incarico pubblico, dovrebbero essere esaminati molto più accuratamente e sottoposti a un test per determinare il loro Quoziente Intellettivo Emozionale (QE). Devono infatti dimostrare di essere mentalmente ed emozionalmente idonei a esercitare le loro funzioni. Dopo tutto, si tratta delle persone alle quali affidiamo i miliardi provenienti dalle nostre tasse e, cosa ancora più importante, sono nella posizione che permette loro di utilizzare delle armi di distruzione di massa.