Obiettivi a breve termine

"Non si può risolvere un problema con lo stesso modo di pensare che l'ha creato" .
  Albert Einstein

Obiettivi a breve termine

PREAMBOLO
Non può esistere nessuna Costituzione duratura che non sia scritta con l'ingrediente di base principale: l'amore. Solo l'amore (amore per la vita, per la natura e per l'essere umano) conduce all'unità dei popoli. L'amore consiste nel donare all'altro ciò di cui ha bisogno, il più discretamente possibile senza attendersi nulla in cambio. Quando l'amore diventa legge non abbiamo più bisogno di governi, non abbiamo più bisogno di polizia, non abbiamo più bisogno di leggi.
La politica che s'ispira a questa regola d'oro apre la porta a un'era di felicità! 

Obiettivi a breve termine

AMBIENTE

1. Ricercare nuove tecnologie per la protezione dell'ambiente, per il risparmio energetico e per la risoluzione delle problematiche legate all'inquinamento.

2. Promulgare leggi più severe per chi non rispetta l'ambiente e lo danneggia. L'uomo deve rispettare la natura fino a quando non sarà capace di ricrearla, fino a quando non sarà capace di diventare lui stesso un creatore.

CRIMINALITÀ

1. Mantenere carceri separate per coloro che si sono macchiati di gravi reati rispetto a coloro che si sono macchiati di reati meno gravi.

2. Iniziare a ricercare cure per quelle malattie psicologiche di cui sono affetti i grandi criminali.

3. Per i reati minori e non gravi, indirizzare le persone agli arresti domiciliari a spese del condannato o ai servizi sociali qualora questi non avesse i mezzi.

4. Promuovere il lavoro in carcere per detenuti che si sono macchiati di reati gravi. In tal modo renderanno un servizio alla collettività.

5. Per contrastare gli affari della criminalità si può legalizzare il consumo di droghe affidandone la vendita alle farmacie. Allo stesso modo si può legalizzare la prostituzione e introdurre il concetto secondo cui qualunque genere di lavoro è una forma di prostituzione, considerato che si lavora unicamente per fare del denaro.

CULTURA

1. La cultura è la chiave del nostro futuro. Il settore culturale va incentivato con finanziamenti che permettano alle persone di promuovere nuove idee creative nel campo delle arti.

ECONOMIA

1. Applicare la tassazione in funzione del patrimonio posseduto, agevolando le fasce più deboli.

2. Equiparare alla media europea gli stipendi di tutti i dipendenti pubblici. Inserire un tetto a tutti gli stipendi: nessuno deve poter guadagnare oltre 10 volte l’importo delle pensioni sociali minime riconosciute ai cittadini dallo Stato.

3. Per il futuro dell’umanità secondo il progetto Paradismo, lo Stato dovrà impegnarsi a nazionalizzare le banche e le aziende che forniscono beni e servizi primari ai cittadini.

4. Azzerare completamente il debito pubblico poiché gli errori del passato non possono gravare sulle generazioni future. Lo Stato dovrà recuperare il proprio diritto alla sovranità monetaria, in attesa della creazione di un'unica moneta mondiale..

ISTITUZIONI RELIGIOSE

1. Lo Stato dovrà essere totalmente laico e non potrà favorire alcuna religione, né attraverso concordati né attraverso sovvenzioni e finanziamenti. Per tale motivo, andranno abrogati il concordato con il Vaticano ed il meccanismo di distribuzione dell’8 per mille che dovrà essere utilizzato direttamente dallo Stato per finalità sociali.

2. Lo Stato dovrà proteggere tutte le minoranze religiose, proprio in quanto tali. Pertanto si dovrà adottare un nuovo calendario che sia rispettoso di tutti i popoli e che conteggi gli anni a partire dalla fondazione dell’ONU (1945).

ISTRUZIONE

1. Modernizzare le scuole e le università con nuove tecnologie e aggiornamenti permanenti sulla base degli sviluppi del progresso umano e scientifico incentivando i geni e le menti più brillanti.

2. Proporre nuovi metodi di istruzione attraverso l'utilizzo di Internet: gli studenti potranno apprendere e studiare anche da casa. La didattica a distanza è già una realtà.

3. Proporre l'apprendimento della lingua inglese fin dalle scuole dell'obbligo e dedicando un maggior numero di ore di insegnamento alla settimana. La lingua madre diverrà la seconda lingua.

4. Lo Stato dovrà fornire a proprio carico a tutti gli studenti le attrezzature e le tecnologie indispensabili all'apprendimento scolastico moderno.

5. Inserire nel programma scolastico l'insegnamento del rispetto, dell’amore, della compassione, della libertà e della felicità. Fin da piccoli bisognerà insegnare l'educazione sessuale, così come i danni prodotti dall’utilizzo di droghe.

6. Rimodernare l'insegnamento attraverso una riforma scolastica rivoluzionaria basata sul principio dell'autonomia, dello sviluppo e dello sboccio assoluto dell'individuo. Gli esami verranno svolti rispettando le attitudini di ciascun individuo. Un esame non può essere uguale per tutti, perché ognuno ha attitudini diverse. Favorire la diversità intellettuale.

LAVORO

1. Ridurre il numero di ore lavorative settimanali. Stabilire un nuovo contratto di lavoro a ore ridotte e ore concesse, ma che non dovranno andare oltre certi limiti di ore svolte.

2. Uniformare a livello nazionale il costo per ora lavorativa che sarà uguale per tutti.

3. Le aziende pagheranno lo stipendio sulla base di un contratto nazionale equo e non saranno sovraccaricate di oneri previdenziali che invece saranno ridotti del 50%.

4. Lo Stato ridurrà progressivamente gli impiegati statali per eliminare gradualmente la burocrazia e alleggerire i costi dell'amministrazione pubblica.

5. La previdenza sociale sarà elargita dopo aver raggiunto i 30 anni di contributi lavorativi, ma le pensioni non potranno essere cumulate al reddito minimo garantito.

LEGGI E TASSE

1. Applicare la tassazione in funzione del reale patrimonio posseduto, agevolando le fasce più deboli ed eliminando i privilegi fiscali per le grandi aziende private.

2. La Costituzione italiana dovrà essere perfettamente in accordo con i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani sanciti dall’Assemblea delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948 e con la versione aggiornata proposta dal Movimento per il Paradismo presente sul proprio sito.

3. Si dovrà dare più importanza non al lavoro ma alla felicità e all’amore di ogni essere umano.

4. Tassare dell'1% tutte le transazioni finanziarie in borsa ed il commercio di valuta fatto per fini speculativi.

5. Il concetto di eredità dovrà essere rivisto. A ciascuno il proprio merito. Il futuro non prevede l’eredità se non per la casa di famiglia.

MEDIA E TV

1. Riformare il sistema televisivo pubblico incentivando la robotica giornalistica in modo da offrire un'informazione oggettiva e non di opinione.

FORZE ARMATE

1. Adottare una politica di non-violenza globale e radicale, uscendo da accordi militari come la NATO.

2. Ridurre drasticamente la spesa militare nazionale che grava pesantemente sul bilancio dello Stato. Ritirare l’esercito italiano da tutte le missioni estere.

3. Diminuire gradualmente il numero dei militari. Una civiltà non può considerarsi tale se impiega ancora dei militari con lo scopo di proteggersi dai nemici.

4. Promuovere la formazione di un esercito planetario che abbia come unico scopo quello di proteggere la pace mondiale.

POLITICA

1. Tutti gli individui candidati alle elezioni dovranno sottoporsi a un Test del QE (quoziente emozionale), a una visita medica (per analizzare se fanno uso di droghe) e ad una scansione del cervello (per valutare se hanno danni o lesioni cerebrali). Abbiamo diritto al meglio e non al peggio.

2. Abolire il finanziamento pubblico ai partiti sotto qualunque forma, compresi i rimborsi elettorali ed i privilegi ai politici. Porre dei tetti massimi per stipendi e pensioni di dirigenti, politici, etc.

3. Abolire i costi e i privilegi della politica e dei politici, comprese le figure dei senatori a vita e il pensionamento con pochi anni di legislatura.

4. Adeguare le spese di trasporto, vitto e alloggio per chi deve svolgere cariche statali, mettendo a carico dello Stato spese per hotel e ristoranti dignitosi ma non extralusso.

5. Accorpare i comuni con meno di 25.000 abitanti, abolire le province e creare delle regioni federate. È necessaria un’unica gestione regionale centralizzata.

6. Garantire l'auto-governo di ciascuna regione per assicurare la sua individualità e incrementare i progetti di sviluppo.

7. Abolire la Camera e creare un unico Senato di massimo 200 membri. Il governo dovrà avere un massimo di 15 ministri e 15 viceministri. Eliminare i sottosegretari.

8. Lo stipendio dei parlamentari sarà allineato alla media degli stipendi nazionali e nessun parlamentare potrà esercitare un'altra professione durante il mandato o ricoprire cariche extraparlamentari come per esempio quelle di deputato e sindaco.

9. Ridurre a due i mandati per i parlamentari e per qualunque altra carica pubblica. Durante il suo mandato, il parlamentare che viene coinvolto in affari di corruzione o altri affari illeciti sarà sospeso immediatamente e non riceverà lo stipendio di parlamentare fino a giudizio avvenuto. La magistratura dovrà indagare e deliberare il giudizio con priorità assoluta.

10. Istituire un nuovo ministero: il Ministro delle Attività Ludiche e della Felicità.

RIFORMA DELLA GIUSTIZIA

1. Snellire la giustizia per renderla rapida ed efficace.

2. Allungare i termini di prescrizione dei reati per garantire la certezza della pena.

3. Le detenzioni non saranno più basate sulla segregazione e l'isolamento dell’individuo ma sulla sua formazione psicologica.

4. Anche i giudici vanno giudicati e condannati se commettono errori di giudizio.

5. Un giudice che si fa corrompere o non svolga seriamente la sua funzione, verrà giudicato con priorità al pari dei politici e se viene riconosciuta la sua colpevolezza decadrà dalle sue funzioni di magistrato.

RICERCA E SCIENZA

1. Sviluppare le energie alternative per sostituire completamente l'attuale sistema energetico basato su fonti inquinanti e non rinnovabili.

2. Promuovere la ricerca e lo sviluppo delle tecnologie necessarie alla successiva soppressione del lavoro obbligatorio creando nuovi e moderni centri di ricerca avanzati, indispensabili per il futuro dell’umanità, dove accogliere le migliori menti per uno sviluppo scientifico reale.

3. Le scoperte scientifiche andranno unicamente a beneficio dell'umanità e non potranno essere patrimonio di coloro che pensano solo a ricavarne del profitto, né dei militari.

4. Abolizione dei brevetti. Ogni brevetto attuale deve essere messo al servizio della comunità e reso gratuito. Va però riconosciuto pubblicamente il merito a coloro che lo hanno realizzato.

SANITÀ

1. Eliminare subito i ticket sanitari per chi ha un reddito familiare basso. La Sanità dovrà essere gratuita per tutti. Sostenuto dallo Stato, ogni specialista dovrà offrire le proprie competenze e servizi a tutti i cittadini.

2. Creare "ospedali" o strutture dove studiare cure individualizzate tramite la mappatura genetica per quante più malattie possibili istituendo il divieto di obiezione di coscienza per medici e farmacisti.

3. Per legge l’aborto non dovrà essere criminalizzato poiché la libertà di scelta è un sacrosanto diritto non condizionato da nessuna religione o morale. Nessun medico potrà opporsi dall’intervenire per ragioni etiche. In tal caso se lo rifiuterà verrà radiato dall’ordine, perché non è accettabile che un medico rifiuti di aiutare un paziente che sceglie coscientemente di interrompere la gravidanza. I medici devono essere coscienti che il loro compito è di assicurare la salute a tutti secondo i principi che si basano sulla felicità e sulla libertà di scelta del cittadino.

SOCIALE

1. Garantire un tetto, del cibo e un reddito minimo di sussistenza a ogni individuo a partire dalla maggiore età (reddito universale, o di cittadinanza nell’attesa che si stabilisca universalmente). Nel contempo, eliminare ogni altro sussidio compresi i sussidi familiari. Saranno concessi sussidi extra unicamente per i portatori di handicap gravi.

2. Potenziare l'edilizia economica popolare attraverso strutture moderne, ecologiche e autosufficienti a livello energetico.

3. A causa della sovrappopolazione ogni coppia sarà incentivata a non avere più di 1 figlio a testa. In tal modo si garantirà un equilibrio che eviterà la sovrappopolazione. A coloro che desiderano l'adozione di orfani o bambini abbandonati sarà concessa una riduzione della tassazione.

4. Unificare le pensioni in un unico ammontare - tutti gli esseri umani sono uguali dalla nascita alla morte - ma in modo tale da permettere all'individuo di vivere e gioire della vita. Nessuna pensione dovrà essere cumulabile al reddito di cittadinanza o universale. Verrà considerata solo la differenza tra pensione percepita grazie ai contributi pagati e reddito di cittadinanza o universale. Comunque in ogni caso le pensioni non dovranno oltrepassare il massimo di 3000 euro mensili.

5. In ogni capoluogo di regione creare degli inceneritori per la procedura di cremazione a basso costo. I cimiteri verranno gradualmente smantellati.

6. Riconoscere il diritto a qualsiasi orientamento sessuale e creare una legislazione anti-discriminazione sul lavoro rispetto all'orientamento sessuale.

7. Utilizzare un solo documento su carta magnetica che contenga tutte le informazioni necessarie per essere utilizzato nelle agenzie di banca, nella sanità, come documento identificativo, etc. Il passaporto non avrà più alcuna importanza e verrà abolito con un accordo internazionale.

TECNOLOGIE

1. Promuovere il libero utilizzo della rete Internet, della banda larga e del Wi-Fi gratuito in ogni centro abitato. Modernizzare il Paese con ogni tipo di tecnologia che possa aiutare, proteggere e far divertire gli esseri umani.

2. Favorire e potenziare le comunicazioni telefoniche fisse e mobili, la fibra ottica, i tablet e le nuove tecnologie riducendone e unificandone i costi con traffico illimitato per tutti. Lo Stato dovrà nazionalizzare le aziende di telecomunicazione assicurandone il servizio in modo prioritario a tutti i cittadini in qualsiasi località si trovino. Il futuro sarà completamente telematico.

URBANISTICA

1. Realizzare progetti di nuova concezione urbanistica per nuove aree urbane ecosostenibili e altamente tecnologiche con agglomerati sviluppati in altezza e in grado di accogliere circa cinquantamila abitanti.

UNITÀ DI MISURA DEL BENESSERE

1. Eliminare la definizione del PIL (Prodotto Interno Lordo) sostituendola con il FIL (Felicità Interna Lorda). Visto che il denaro scomparirà non si può misurare l’essere umano sulla capacità di produrre denaro: è inumano. Il FIL è l’unica soluzione per permettere alla società di dedicarsi unicamente alla felicità dei propri cittadini.

SOSTITUZIONE DEI VECCHI PRECETTI

1. I vecchi precetti "lavoro, patria e famiglia" dovranno essere sostituiti con altri che valorizzino l'uomo e l'amore tra i popoli. I nuovi precetti che saranno garantiti e salvaguardati in ogni caso saranno i seguenti: libertà, felicità e amore universale.

L'ESSERE UMANO

1. Considerare l'essere umano come "patrimonio dell'umanità".

Programma a breve termine

Obiettivi a breve termine

Programma a medio termine

Obiettivi a medio termine

Programma a lungo termine

Obiettivi a lungo termine

SIETE PRONTI PER CAMBIARE IL MONDO?

Movimento per il Paradismo
Movimento per il Paradismo

Movimento transnazionale

Seguici sui social

Facebook
Instagram
Twitter
YouTube

Contatti

E-mail:
movimentoperilparadismo
@gmail.com